Agrigento
Speciali
Tutte le sezioni
DA GDS IN EDICOLA

Sciacca, mozione contro il sindaco Valenti: data della discussione incerta

di

Si complica la strada dell'esame della mozione di sfiducia al sindaco di Sciacca perché risulta sempre più difficile che la proposta, avanzata da 10 dei 24 consiglieri di Sala Falcone-Borsellino, possa essere esaminata senza alcuna assenza. La seduta è convocata per il 31 gennaio, ma slitterà al primo giorno utile feriale successivo e dunque lunedì 3 febbraio. Per quella data è prevista la presenza a Sciacca, secondo le notizie che arrivano, del consigliere Cinque Stelle Alessandro Curreri (i grillini sono favorevoli alla sfiducia), ma l'assenza dai lavori consiliari del gruppo di Italia Viva che potrà partecipare, come annunciato da Santo Ruffo in conferenza dei capigruppo, dal 9 febbraio. Senza Italia Viva, a prescindere dalla decisione che assumeranno tra domani e martedì in una riunione all'ex convento del Giglio, non si raggiungerebbe il numero di 15 consiglieri favorevoli alla mozione e, in quest'ipotesi, neanche se arrivasse il voto favorevole di Paolo Mandracchia, altro consigliere attualmente in fase di meditazione, si giungerebbe all'interruzione dell'attuale esperienza amministrativa. L'assenza dei Cusumaniani non consentirebbe l'approvazione della mozione. Soltanto il loro voto favorevole, dopo il 9 febbraio, sommato a quello di Curreri e, in questa ipotesi, di Pasquale Bentivegna, che sarebbe il quindicesimo, determinerebbe l'approvazione della mozione. L'articolo completo sull'edizione del Giornale di Sicilia in edicola

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cliccando sul tasto "Accetto" acconsenti all'uso dei cookie.