stampa
Dimensione testo
LA POLEMICA

Licata, Tari quasi raddoppiata. M5S: «E la città è invasa dai rifiuti...»
 

di
rifiuti licata, Agrigento, Politica

Lo strappo tra amministrazione Galanti e opposizione targata Cinque stelle al Comune di Licata si fa sempre più ampio. Motivo del contendere l’emergenza rifiuti e la Tari.

«La città continua a vivere una drammatica situazione, annegando nei rifiuti – dice Melania D’Orsi, consigliere comunale del Movimento pentastellato. Una situazione diventata intollerabile per i cittadini licatesi. L’immondizia continua ad essere raccolta a giorni alterni; non è stato colto il nostro suggerimento di applicare l’articolo 23, previsto da regolamento comunale, che permette di sgravare i cittadini dal pagamento della Tari per i giorni di servizio non reso e la Tari per il 2018 vede registrare un aumento del 40% per un servizio non reso».

D’Orsi poi fa riferimento alla nuova gestione del servizio. «Una scelta scellerata – aggiunge il consigliere – quella di voler esternalizzare il servizio della gestione dei rifiuti. La gestione dei rifiuti in house avrebbe potuto permettere al Comune di Licata di risparmiare circa 900.000 euro l’anno".

L'articolo nell'edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X