Agrigento
Speciali
Tutte le sezioni
Loading
TURISMO

Svolta per il porto empedoclino

di

Nuove prospettive di sviluppo per il turismo crocieristico nell'Agrigentino grazie a un accordo siglato dall'Autorità di Sistema Portuale della Sicilia Occidentale e due fra i più importanti colossi crocieristici del mondo, Costa Crociere (del gruppo americano Carnival) e Msc (del gruppo ginevrino che fa capo all'armatore Gianluigi Aponte). È stato firmato a Palermo l'atto di concessione alle società Costa Crociere e Msc di importanti terminal crocieristici dei porti della Sicilia Occidentale. Nella cittadina empedoclina, intanto, sono iniziati i lavori di demolizione dei ruderi industriali, ancora presenti nella banchina dello scalo portuale, mentre entro l'estate dovrebbero iniziare i lavori per la costruzione della nuova stazione marittima. Il progetto di maggiore rilevanza è rappresentato dalla realizzazione di una banchina crocieristica all'esterno del molo Crispi, dopo importanti lavori di dragaggio. Queste iniziative, che l'amministrazione comunale guidata dal sindaco Ida Carmina ritiene «fondamentali per lo sviluppo del territorio», sono state presentate dal presidente dell'Autorità di Sistema Portuale della Sicilia Occidentale Pasqualino Monti, durante il convegno intitolato «Noi, il Mediterraneo» tenutosi due giorni fa a Villa Tasca, alla presenza di alcuni dei massimi manager internazionali del settore crocieristico e degli amministratori comunali interessati. A rappresentare Porto Empedocle c'erano il sindaco, l'assessore comunale alla Cultura e al Turismo Calogero Conigliaro e il comandante della Capitaneria Gennaro Fusco. «Esprimo il mio plauso - ha commentato il sindaco empedoclino - al presidente Monti, uomo del fare nonostante i mille problemi burocratici. Adesso finalmente ci sono le basi affinché Porto Empedocle possa diventare un volano economico per tutto lo sviluppo della nostra provincia con il suo scalo portuale aperto alle navi da crociera di colossi del settore come Costa Crociere e Msc. Ogni giorno lottiamo perché Porto Empedocle abbia il radioso futuro che merita. Ci sono enormi prospettive di sviluppo per la nostra città ed il comprensorio». «I nuovi cantieri previsti potranno certamente dare anche una seria boccata di ossigeno al settore dei lavori pubblici in un momento occupazionale tutt'altro che facile per il territorio», ha dichiarato in una nota l'assessore Conigliaro. La notizia completa nel Giornale di Sicilia in edicola