stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Licata, sparò colpi di pistola contro la casa di due coniugi: denunciato
ARMI

Licata, sparò colpi di pistola contro la casa di due coniugi: denunciato

A Licata, la polizia ha denunciato in stato di libertà un uomo perché trovato in possesso illegale di armi.

La denuncia risale a un episodio avvenuto la notte di capodanno diversi colpi di arma da fuoco sono stati esplosi verso un’abitazione. I poliziotti del commissariato hanno quindi perquisito casa dell'uomo, ritenendolo l'autore degli spari, dato che aveva avuto qualche dissapore con i proprietari dell'abitazione.

All'interno dell'abitazione dell’uomo veniva rinvenuta nel vano bagno, dentro un beauty case, una pistola calibro 7.65 di colore nero lubrificata e funzionante, due caricatori vuoti e 2 proiettili calibro 7.65 x17 e, in un altro luogo della casa, veniva altresì rinvenuto un proiettile di calibro 37-85 del tipo uso guerra, privo di polvere da sparo.

Da immediati accertamenti esperiti presso la banca dati S.D.I., la pistola non risultava censita nel territorio nazionale italiano ed è stata quindi sequestrata. L’uomo, che non aveva mai conseguito il porto d'armi o altro titolo equipollente, era stato arrestato nella flagranza del reato di detenzione illegale di armi.

Attive indagini autorizzate dall’A.G. e svolte dagli uomini del Commissariato e da personale del Gabinetto Regionale di Polizia Scientifica per la Sicilia Occidentale di Palermo, attraverso l’esame balistico comparativo eseguito sui bossoli 7,65 mm e i proiettili cal. 7,65, risultati provenire tutti da spari effettuati dalla pistola in precedenza sequestrata all’uomo , consentivano di denunciarlo per i reati di porto abusivo di armi da sparo, minaccia e danneggiamento aggravato e spari in luogo pubblico.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X