Agrigento
Speciali
Tutte le sezioni
LE MISURE

Agrigento, un freno al fenomeno della "movida selvaggia"

Droga, alcol, risse e dunque violenza. Una violenza che, nei giorni scorsi, ha determinato lo sfregio permanente di un ragazzino. Ma anche, soprattutto, un abusivismo dilagante. Sono queste - e sono emerse ieri durante la conferenza stampa tenuta dal primo dirigente Angelo Bellomo, a capo della sezione Pasi della Questura di Agrigento, - le caratteristiche della movida della città dei Templi. La polizia amministrativa - su impulso del questore Rosa Maria Iraci, massima autorità provinciale di pubblica sicurezza, - ha intensificato, già da tempo, i controlli. E lo ha fatto concentrandosi sul settore del gioco e delle scommesse. Controlli, che sono stati effettuati in sinergia con il personale dell'agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Agrigento, che hanno riguardato 12 imprenditori la cui posizione è ancora al vaglio. L'articolo completo nell'edizione di Agrigento, Caltanissetta ed Enna del Giornale di Sicilia di oggi.

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.