Agrigento
Speciali
Tutte le sezioni
Loading
COMUNE

Pochi fondi a Canicattì, si rischia un carnevale sottotono

di

Niente soldi e niente intesa con i carristi e quindi salta l'annunciato rilancio del «Carnevale canicattinese» per l'edizione 2020. Un rilancio atteso da tempo e promesso dal sindaco Di Ventura e dai suoi diversi esecutivi che dovrà attendere ancora. Il prossimo anno sarà l'ultima occasione per la legislatura Di Ventura che si concluderà nella primavera 2021. Ieri mattina nel corso di una conferenza stampa al palazzo comunale è stato l'assessore allo Spettacolo e Grandi eventi, Angelo Cuva, a rompere gli indugi e ad ufficializzare quello che era nell'aria da tempo. I carristi infatti sono rimasti fermi durante tutto l'autunno e questo primo scorcio d'inverno contrariamente agli anni in cui il «Carnevale canicattinese» è stato caratterizzato dalla presenza di grandi carni ed anche di pregevole fattura. Sino all'ultimo il sindaco Di Ventura era stato possibilista e fiducioso affermando prudenzialmente «ancora nessuna certezza». L'articolo completo nell'edizione di Agrigento, Caltanissetta ed Enna del Giornale di Sicilia di oggi