Auriemma, ex questore di Agrigento: "Provincia con tanta gente perbene"

Questore di Agrigento, Maurizio Auriemma, Agrigento, Cronaca

«È una provincia che ha tutte le carte in regola per poter affermare la solidità, la serietà delle tante persone perbene, spesso nascoste o superate dal malaffare. Perché Agrigento ha tante persone perbene. Ho avuto il piacere di conoscerne tante: lavoratori, imprenditori, persone del mondo dell'università, che sono contento che è rimasta ad Agrigento, del mondo dell'arte, della scienza. Ci sono delle grandi professionalità e io sono convinto che bisogna insistere su questo. La scommessa la vinceremo».

Lo ha detto, ieri mattina, al momento del commiato da Agrigento, il questore Maurizio Auriemma che è stato trasferito e che martedì prenderà servizio a capo della Questura di Bergamo.

«Il capo della polizia, il prefetto Franco Gabrielli, quando è venuto alla Valle dei Templi ha detto a chiare lettere: la battaglia è stata contornata da tanti successi per la lotta alla mafia, ma sicuramente non è vinta. Bisogna cambiare - ha sottolineato, ancora una volta, il questore di Agrigento - i comportamenti, cambiare il modo di essere nei confronti del prossimo e nei confronti della società. Ringrazio gli uomini e le donne della polizia di Stato e sono certo che Rossella Iraci, che da martedì è il questore di Agrigento, farà meglio e continuerà nell'opera affidata: poter garantire solidarietà in questo paese».

L’articolo nell’edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X