stampa
Dimensione testo
INADEMPIENZA

Rifiuti a Canicattì, contestazioni alle ditte

di

Sono partite le prime contestazioni di inadempienza contrattuale al raggruppamento temporaneo d'imprese Sea-Iseda-Ecoin relativamente al servizio di spazzamento, raccolta e conferimento in discarica dei rifiuti di Canicattì.

Dopo le proteste dei cittadini e soprattutto dopo che sono passati in maniera abbondante i 120 giorni dalla consegna dei lavori per l'allestimento del «Cantiere Canicattì» da parte delle ditte si è iniziato a mettere nero su bianco le criticità rilevate ma non contestate.

La responsabilità amministrativa e politica è in capo all'esecutivo Di Ventura che contrattualmente ha voce in capitolo in seno all'Aro «Canicattì-Camastra» per rivendicare la scrupolosa osservanza di un contratto che migliorato rispetto al bando di gara dalla controfferta del raggruppamento di imprese è in parte disatteso seppure in questa fase iniziale.

L'articolo nell'edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X