stampa
Dimensione testo
AGRIGENTO

Tentato omicidio a Palma, Gueli chiede la scarcerazione

di

Il quarantaduenne di Palma di Montechiaro, Francesco Gueli, arrestato il 13 giugno con l'accusa di tentato omicidio ai danni del cugino Leandro Onolfo, 25 anni, chiede alla Suprema Corte di tornare libero.

I suoi difensori, gli avvocati Giovanni Castronovo e Santo Lucia, hanno impugnato l’ordinanza di custodia cautelare e il 16 gennaio discuteranno in aula il loro ricorso. L’8 gennaio, sempre a Roma, nella sede del Ris, sarà invece esaminata l’arma che ha fatto ritrovare nell’abitazione della madre nelle scorse settimane.

L'articolo completo nell'edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X