stampa
Dimensione testo

Parcheggi auto, il Comune rivede il piano in vigore

Il riordino dei parcheggi, a libera fruizione e quindi contrassegnati con le strisce bianche, è partito da piazza San Francesco, per estendersi alla via Pirandello e al piccolo piazzale che si trova alle spalle della chiesa di San Pietro
Agrigento, Archivio

AGRIGENTO. Il riordino dei parcheggi, a libera fruizione e quindi contrassegnati con le strisce bianche, è partito da piazza San Francesco, per estendersi alla via Pirandello e al piccolo piazzale che si trova alle spalle della chiesa di San Pietro. Al lavoro, nelle ultime ore, ci sono le squadre di operai comunali che stanno disegnando gli stalli e gli agenti della polizia locale, coordinati dal comandante Cosimo Antonica. «Abbiamo deciso e lo stiamo facendo di intervenire in quelle zone del centro storico - ha spiegato ieri mattina il comandante Antonica - che avevano bisogno di una accurata disciplina in tema di viabilità e di parcheggi». Si tratta - e chi vive o lavora in zona lo sa perfettamente - di un'area critica per posteggiare, di porzioni di centro storico dove la viabilità, talvolta anche a causa del posteggio selvaggio, va ben presto in tilt. «Il riordino che stiamo facendo - ha aggiunto Antonica - dovrebbe andare a vantaggio dei tanti commercianti che utilizzano le aree per lasciare i propri automezzi e recarsi al lavoro. E poi era davvero necessario riorganizzare per dare decoro, in modo che non si posteggi più né davanti, né a fianco della chiesa dell'Immacolata». Fra piazzetta San Pietro, via Pirandello e via San Francesco d'Assisi, il comando della polizia municipale ha pensato a creare anche degli stalli per il posteggio di auto utilizzate dai disabili. Quattro gli stalli previsti in piazzetta San Pietro, di cui uno per disabili; in via Pirandello, dall'ingresso, sul lato sinistro, viene consentita, d'ora in avanti, la sosta per auto; nelle due estremità della piazzetta "San Josemaria Escrivà" sono riservati due posti per disabili; mentre all'ingresso di via Pirandello, sul lato destro, è stato posto il divieto di sosta con rimozione forzata. Stessa scelta anche per l'ingresso, sul lato destro, in via San Francesco d'Assisi; mentre sul lato dove c'è l'inferriata è consentita la sosta a spina per le autovetture; nella zona sottostante l'inferriata sarà consentita la sosta a tempo per sessanta minuti per le auto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X