stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Akragas, Vella lascia la società: «Ma la sosterrò sempre»

Akragas, Vella lascia la società: «Ma la sosterrò sempre»

All’indomani del pareggio contro la Parmonval tengono banco le dimissioni del vice presidente
Agrigento, Archivio

AGRIGENTO. Il terzo pareggio stagionale dell'Akragas, quello più sofferto di domenica scorsa in casa della Parmonval, va in archivio come un "bicchiere mezzo pieno". Almeno per il vicepresidente Giovanni Castronovo. «È vero - dice - che la prestazione non è stata delle migliori e che per la prima volta abbiamo rischiato seriamente di tornare a casa con una sconfitta. Preferisco, però, pensare alla grande reazione della squadra che sullo zero a due non si è disunita neppure a tempo scaduto e ha raggiunto un pareggio rimontando due reti nel recupero. Vuol dire che questa squadra ha grandi risorse ed energie». All'indomani, però, tengono banco le dimissioni del vicepresidente Angelo Vella che ha annunciato il suo disimpegno. «Nel quadro di un generale rinnovamento della struttura societaria - si legge in una nota del club pubblicata anche sul sito ufficiale - il vicepresidente Angelo Vella ha rassegnato le dimissioni. La decisione è dovuta ad aspetti personali e ad impegni imprenditoriali che non gli consentono di continuare fattivamente alla causa biancoazzurra». A chiarire la situazione è lo stesso Vella. «Sarò sempre tifoso dell'Akragas - dice - e la sosterrò sempre. Auguro agli amici che continueranno questa meravigliosa avventura di portare la squadra della mia città verso quel traguardo da tutti ambito». Nei giorni scorsi la società ha comunicato l'ingresso in società dell'imprenditore Salvatore Crapanzano. È probabile che nei prossimi giorni ci sarà quel "rinnovamento" più ampio lasciato intendere dal club. Il presidente Silvio Alessi, entrato in società contemporaneamente a Vella, lo saluta e lo ringrazia. «Ringrazio il mio amico Angelo Vella, - ha dichiarato - con lui ho condiviso due anni indimenticabili ed emozionanti. Accolgo con tristezza la notizia delle sue dimissioni senza chiudere la porta a un possibile ripensamento». Nel frattempo la squadra, agli ordini dell'allenatore Pino Rigoli, che sarà costretto a restare in tribuna fino al 31 gennaio, torna al lavoro per iniziare a preparare il derby di domenica prossima allo stadio Esseneto contro il Raffadali dell'ex Gaetano Longo. «La partita contro la Parmonval - aggiunge ancora il vicepresidente Giovanni Castronovo - è stata un mezzo passo falso anche se ha influito molto il terreno di gioco. La squadra non è abituata a giocare in un campo in terra battuta così piccolo. In ogni caso l'approccio non è stato quello delle migliori partite». 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X