REALMARINA

Empedoclini con l’incubo rifiuti, lo sciopero dei netturbini senza stipendio da mesi

Regna sovrana l’incertezza. Gli operatori ecologici – quelli della Realmarina, che si occupa del servizio di igiene e raccolta rifiuti, - oggi torneranno regolarmente al lavoro? Lo sciopero era stato proclamato e autorizzato soltanto per ieri. Non è, però, affatto chiaro cosa accadrà nella giornata di oggi. E questo perché i netturbini sono ormai stremati da tanti mesi senza stipendio.

Porto Empedocle, intanto, oltre che nell’incertezza, è sprofondata, ancora una volta, nel degrado: è invasa dai rifiuti. E questo perché sabato i netturbini hanno fatto un’assemblea di due ore e, ieri appunto, lo sciopero. Gli empedoclini non hanno tenuto in casa l'umido e il secco residuo che, ieri, avrebbe dovuto essere raccolto nelle due diverse zone del paese.

Rifiuti che sono andati ad aggiungersi a quanto era rimasto per strada sabato scorso quando umido, carta e cartone non sono stati raccolti proprio per le due ore di assemblea dei lavoratori.

L'articolo nell'edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X