EDIFICIO DISABITATO

Favara, crolla una catapecchia in centro

È dalla fine dello scorso novembre che il bollettino di «guerra» continua ad arricchirsi di dati e coordinate su case fantasma che crollano all’improvviso. È accaduto, di nuovo, nella tarda serata di giovedì in via San Nicolò, nel centro storico: alle spalle della chiesa Madre e nei pressi della chiesa di San Nicolò. A venire giù, in quest’ultimo caso, è stato il tetto di una catapecchia: una residenza, di fatto, abbandonata e, naturalmente, disabitata.

Il cedimento ha travolto anche il prospetto dell'immobile ed ha determinato il distacco dei fili della distribuzione elettrica. Non sono pertanto esclusi i disagi per quanto riguarda l'alimentazione elettrica.

Scattato l'allarme, dopo che è stato sentito un forte tonfo, sul posto - nel centro storico di Favara - si sono precipitati i carabinieri della tenenza cittadina, i vigili del fuoco del comando provinciale di Agrigento e i responsabili dell'ufficio tecnico comunale. In via precauzionale, nonostante i pompieri abbiano messo tutto in sicurezza, i carabinieri della tenenza di Favara hanno deciso di interdire totalmente alla circolazione stradale la via.

L'articolo nell'edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X