DAL GDS IN EDICOLA

Cantieri fermi nell'Agrigentino, Firetto: "Andremo tutti a Roma"

cantieri agrigento fermi, Agrigento, Economia

L’incontro non s’ha da fare. Non nelle prossime settimane, almeno. Se ne riparlerà a fine febbraio o forse metà marzo quando il ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, verrà a visitare i cantieri. È questo quello che avrebbero appreso, in maniera informale, dal ministero i sindaci dell’Agrigentino, del Nisseno e del Palermitano – sono arrivati ad essere 42 adesso – dopo una settimana circa d’attesa.

Una settimana da quando, i 30 amministratori, si diedero appuntamento a palazzo dei Giganti e scrissero un accorata lettera al ministro.

«Il limite della pazienza» – ha ribadito, ieri, il sindaco di Agrigento Lillo Firetto che ha annunciato: «Scriveremo al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, perché in Sicilia sia garantito al lavoro, allo studio, alla sicurezza, allo sviluppo. Andremo a Roma, in 42 delegazioni, e chiederemo che il ministro Toninelli che intervenga subito. La protesta andrà avanti ad oltranza affinché la parte sud occidentale della Sicilia recuperi il collegamento con le principali direttrici regionali».

L'articolo nell'edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X