IL BILANCIO

Raso: "Il 2018 anno terribile per il lavoro in provincia di Agrigento"

di
agrigento lavoro, Massimo Raso, Agrigento, Economia

Un anno da dimenticare. Per il segretario della Cgil di Agrigento, Massimo Raso, il 2018 che sta per andare in archivio perché non ha prodotto gli effetti sperati. Mentre l’auspicio per il 2019 che verrà è che possa essere almeno l’anno "nel quale riusciremo a mettere insieme le forze sociali ed economiche attorno ad un tavolo per comprendere, Comune per Comune, cosa sia davvero cantierabile e si facciano partire le opere".

"L’anno nel quale la questione della messa in sicurezza del territorio, l’affrontare le questioni ambientali e dell’assetto idrogeologico – dice Raso - diventi un fatto ordinario e non una cosa da scoprire nelle emergenze".

"La stessa aggregazione, in stretto raccordo ed in alleanza con il sistema del governo locale, devono pretendere che si affrontino e si risolvano, da parte dei competenti livelli di governo, alcune questioni che si trascinano".

"Ne citiamo alcune: la “questione Terme di Sciacca”; la “questione Kainite”; la “questione Italcementi”, ovvero alcune ipotesi di sviluppo possibile che restano al palo e da cui potrebbero arrivare risposte occupazionali".

La notizia completa nel Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X