PROCURA

Palma, sindaco sotto processo: si decide sulle intercettazioni

di
sindaco palma processo, Stefano Castellino, Agrigento, Cronaca
Stefano Castellino

«Le intercettazioni non possono essere utilizzate perché disposte nell’ambito di un altro procedimento, la Procura se vuole smentirci può mostrare gli atti iniziale dell’indagine». Gli avvocati Santo Lucia e Vincenzo Alesci, difensori del sindaco di Palma di Montechiaro Stefano Castellino, accusato di omissione, falso e abuso di ufficio per avere imposto l’alt alle demolizioni degli immobili abusivi, insistono e tornano all’attacco.

Ieri mattina, davanti al giudice Francesco Provenzano, davanti al quale è in corso l’udienza preliminare, i legali hanno eccepito «l'assoluta impossibilità di utilizzare le intercettazioni perché disposte nell'ambito di un altro procedimento con imputati e imputazioni divers».

La difesa del sindaco di Palma ha, quindi, chiesto che la Procura dimostrasse «l'identità dei fatti di indagine», ossia depositasse gli atti dell'indagine «madre» sulla base della quale ritiene che le intercettazioni - realizzate anche nella stanza del sindaco - possano essere utilizzate. Il giudice ha rinviato al 10 gennaio.

L’articolo completo nell’edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X