IL CASO

L'Asp di Agrigento: il fiume Akragas è inquinato

di

Si arriva finalmente ad una verità per quel che riguarda la moria di pesci e anatre alla foce del fiume Akragas, dove nel mese di luglio i cittadini denunciarono una strana moria di pesci e delle famose anatre che popolavano la zona di Maddalusa, dove il torrente sfocia in mare.

Quattro mesi più tardi l’Asp di Agrigento risponde, rilevando di come il fiume sia inquinato: «È stata rilevata - si legge nella relazione  - positività all'escherichia coli nel cuore e di clostridi nel fegato degli animali in particolare quest'ultima sembra essere la causa di morte più probabile, se messa in correlazioni a condizioni di alta temperatura ambientale e scarsa ossigenazione delle acque, che possono avere causato una proliferazione di questi batteri e conseguente sviluppo di tossine».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X