IL SEQUESTRO

Scatta il blitz a Canicattì, sigilli al centro raccolta
 

di

Sigilli al centro comunale di raccolta che si trova in contrada Calandra a Canicattì. Non ci sarebbero, dunque, le condizioni igienico sanitarie per cui è stato disposto il sequestro.

Come si legge nel Giornale di Sicilia in edicola, il centro è stato oggetto dell’ennesimo blitz da parte dell’Arpa, della polizia provinciale e degli agenti del commissariato di Pubblica sicurezza, coordinati dal dirigente, il vice questore aggiunto Cesare Castelli.

Un blitz imponente che ha messo in allarme l’amministrazione comunale con il sindaco Ettore Di Ventura e l’assessore all’Igiene, Roberto Vella che potrebbero risponderne personalmente assieme ai funzionari comunali che hanno la competenza gestionale sulla struttura.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X