IL MEZZOBUSTO

Agrigento rischia di perdere un pannello dedicato a Pirandello

Il pannello in piastrelle maiolicate - di 4 metri per 1,20 - con il mezzobusto di Luigi Pirandello accanto al suo pino, ad una colonna della Valle dei Templi e ad una sua frase, realizzato dall’accademia delle Belle Arti per Agrigento, è pronto. Secondo gli intendimenti iniziali avrebbe dovuto essere posizionato in via Pirandello, a poche decine di metri dalla casa del drammaturgo e lungo il muro che costeggia l’area del liceo «Empedocle».

Ieri, parlando di «difficoltà autorizzative dalla Sovrintendenza», il direttore dell’accademia Alfredo Prado – sui social – s’è detto disposto a donarlo «ad altro Comune». S’è subito fatto avanti – sempre nella grande piazza di Facebook – il sindaco di Comitini, Nino Contino: «“Come lei sa, Comitini è la seconda patria di Pirandello, dove da giovinetto trascorse parte della sua formazione.

La versione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione del Giornale di Sicilia - edizione di Agrigento.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X