LA SENTENZA

Crollo del viadotto Petrulla, il tribunale di Agrigento scagiona i due tecnici

Le responsabilità del crollo del viadotto Petrulla, sulla statale 626 fra Ravanusa (Ag) e Licata, non sono riconducibili al direttore dei lavori Stefano Orlando e all’ingegnere Angelo Cammarata, progettista del ponte.

Lo ha stabilito il giudice dell’udienza preliminare del tribunale di Agrigento, Stefano Zammuto, che prosciolto i due tecnici finiti sotto processo. Il viadotto Petrulla è crollato il 7 luglio di quattro anni fa ed è stato riaperto un paio di mesi fa.

L’inchiesta della Procura di Agrigento si basava su una consulenza tecnica che evidenziava una serie di errori strutturali e di realizzazione dell’opera. Il direttore dei lavori Stefano Orlando aveva chiesto il giudizio abbreviato e per lui la sentenza è stata, dunque, di assoluzione «perché il fatto non costituisce reato».

Per Cammarata, invece, il Gup ha respinto la richiesta di rinvio a giudizio, ed ha poi disposto il non doversi procedere «per non avere commesso il fatto».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X