VIMINALE

Sbarchi a Lampedusa, arrivano 184 migranti a bordo di piccole barche: nuovo scontro con Malta

Nelle ultime ore 184 immigrati sono sbarcati a Lampedusa utilizzando piccole imbarcazioni. Lo si apprende da fonti del Viminale, secondo le quali «Malta, per l'ennesima volta, ha scaricato il problema sull'Italia».

Il ministero dell’Interno - si apprende - «sta lavorando a soluzioni innovative ed efficaci» per gestire questi arrivi.

«Almeno 7 barchini, veloci e con pochi immigrati a bordo, sono in questo momento in acque Maltesi (62 persone) - annunciava ieri Matteo Salvini su Facebook -. Queste non sono navi in difficoltà, questo è evidentemente traffico di esseri umani. Abbiamo contattato le autorità Maltesi perché facciano il loro dovere, in caso contrario farò tutto il possibile perché i clandestini non sbarchino in Italia. #portichiusi e che mi indaghino pure», conclude il ministro dell'Interno, che oggi sarà a Vienna per partecipare alla  conferenza su sicurezza e migrazione a cui partecipano i ministri dell’Interno europei e durante la quale sono previsti gli incontri bilaterali con il ministro dell’Interno francese Collomb e il Commissario europeo Avramopoulos.

A Salvini replica il governo maltese: «Si rammarica che le autorità italiane stiano utilizzando tecniche non convenzionali per aggirare le loro responsabilità - si afferma in una nota diffusa dall’Ambasciata maltese in Italia - Queste barche non sono casi di ricerca e salvataggio (Sar) come confermato dallo stesso Ministro Salvini. Le Autorità maltesi aderiranno, come in ogni caso, alle convenzioni internazionali applicabili. Queste convenzioni non consentono alle autorità di intercettare con la forza barche che si trovano in alto mare. Ogni interferenza con il diritto di passaggio verrà considerata come un intercettazione illegale. Lo stesso Ministro Salvini, nel suo tweet ammette che le barche non si trovano in difficoltà». Di qui l’accusa all’Italia di voler «aggirare le proprie responsabilità».

Il Ministro dell’Interno, Matteo Salvini, è a Vienna per la conferenza su sicurezza e migrazione a cui partecipano i ministri dell’Interno europei e durante la quale sono previsti gli incontri bilaterali con il ministro dell’Interno francese Collomb e il Commissario europeo Avramopoulos. Al termine dei lavori, Salvini si recherà in visita al vice cancelliere austriaco Strache.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X