AMBIENTE

Favara, lastre di amianto invadono la Necropoli

di
amianto necropoli favara, Agrigento, Cronaca
Le lastre di amianto presenti all'interno della Necropoli di Favara (foto Scifo)

Una necropoli d’amianto. L’inciviltà dell’uomo fa sosta a Favara, in uno dei posti meno conosciuti, ma più affascinanti della cittadina famosa per l’Agnello pasquale. Nella necropoli paleocristiana di Contrada Stefano coloro che hanno seppellito i loro cari in quella zona mai avrebbero potuto immaginare che un giorno questa sarebbe diventata un’oasi di immondizia, una discarica a cielo aperto a pochi passi dalla storia.

Come Agrigento e altre cittadine dove la raccolta differenziata da alcuni abitanti viene disattesa e totalmente ignorata, anche Favara deve fare i conti con gli incivili. Nella necropoli risalente all’età del bronzo sono state abbandonate diverse lastre di amianto, da parte di ignoti che, privi di alcun rimorso hanno deciso di sfregiare un posto storico.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X