AMBIENTE

Fiume Akragas, un'iniziativa per ripopolarlo di fauna

di

A distanza di due mesi dalla moria di pesci e oche che ha colpito il fiume Akragas, nei pressi di Maddalusa, dove sono state ritrovate le carcasse degli animali per delle cause che ancora non sono state ben definite, la cittadinanza di Agrigento si mobilita per ripopolare la fauna del luogo. I promotori dell’iniziativa sono Nino Moribondo e Franco Tedesco, cittadini di San Leone che hanno a cuore le sorti di un luogo amato da molti per tranquille passeggiate e per il suo panorama.

Da loro parte l’idea di ripopolare la foce di Maddalusa, un’idea che ha già però riscosso decine di adesioni al fine di rendere il luogo un angolo affascinante della costa agrigentina. Chi vuole aderire all’iniziativa potrà comprare un esemplare di oca o di anatra per poi liberarli insieme nelle acque del fiume Akragas,

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X