AMBIENTE

Rifiuti alla Scala dei Turchi, per la pulizia la Iseda chiede aiuto ai privati

Se la spiaggia di San Leone, non particolarmente affollata, è riuscita a tenere «testa» alla notte e alla giornata di Ferragosto, lo stesso non è accaduto alla Scala dei Turchi. Una location – letteralmente presa d’assalto da turisti e bagnanti – che s’è risvegliata con un quantitativo di rifiuti inatteso. E le ditte, anche per la presenza dei bagnanti rimasti in spiaggia, stanno faticando, e non poco, a riportare tutto a decoro. Ieri, infatti, l’amministratore delegato dell’Iseda, Giancarlo Alongi, ha ufficialmente chiesto «la collaborazione dei titolari dei chioschi per una migliore e più rapida pulizia dell’arenile».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X