IL GIALLO

Il cadavere ritrovato sotto il viadotto ad Agrigento: ricostruite le ultime ore

Le certezze sono poche. Fra queste, quella emersa ieri dall’autopsia realizzata dal medico legale Cataldo Raffino – su incarico della Procura della Repubblica di Agrigento - . L’esame autoptico non avrebbe evidenziato segni di violenza. Tutte le piste investigative restano, dunque, aperte. Ma ieri sera iniziava a prendere corpo anche quella di un possibile suicidio.

E questo perché, appunto, sulla salma del ghanese trentaduenne – ritrovata la sera del 13 agosto sotto il viadotto Scimé, a pochi passi dal tribunale, - non sarebbero stati evidenziati segni di violenza.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X