L'INIZIATIVA

Lampedusa, squadra di specialisti al lavoro per l'identificazione dei cani randagi

Nove medici veterinari volontari, tre veterinari ASP, un assistente e dieci volontari: sono loro la squadra di specialisti che, in base alle disponibilità e alle specializzazioni, si alterneranno fino al 22 luglio per dare concreta attuazione al "Progetto Isola - Uno strumento di civiltà", e procedere così all’identificazione e sterilizzazione dei randagi di Lampedusa, all'accudimento dei cani vaganti sul territorio e all'adozione degli stessi.

Sono circa 130 i cani randagi dell’Isola ai quali LAV offrirà le necessarie cure, grazie a questo innovativo progetto avviato dal Comune di Lampedusa con LAV, Ordine dei Veterinari della Provincia di Palermo, ASP di Palermo, Corpo Forestale Regionale, IZS della Sicilia, Leishmania Center di Roma, e l’associazione locale "Il cuore ha quattro zampe".

Proprio nelle ultime ore è stato allestito, presso i locali del Corpo Forestale Regionale presenti sull'Isola, l’ambulatorio veterinario attrezzato per procedere alle prime sterilizzazioni dei randagi dell’Isola. Attesi Fabrizio Vitale, responsabile del Centro Referenze nazionale per la Leishmaniosi, e Luigi Zumbo, presidente dell’Ordine dei Medici veterinari di Palermo, che verranno a visitare l’ambulatorio.

Parte integrante del Progetto sono anche l'accudimento dei cani vaganti sul territorio, con la distribuzione di mangiatoie, cibo e acqua, l’adozione degli animali e una campagna informativa destinata a turisti e cittadini, con depliant (in italiano e in inglese) distribuiti nei principali luoghi di transito sull'Isola.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X