L'OPERAZIONE

Agrigento, scoperta frode nel commercio di prodotti elettronici: sequestro da un milione di euro

di

Scoperta una “frode carosello" dell’Iva intracomunitaria nel settore del commercio di prodotti elettronici su internet attuata da prestanome siciliani.

A scoprire la truffa, che ha portato a un sequestro di immobili e conti correnti per un milione di euro, sono stati i funzionari dell'agenzia dogane e monopoli (Adm) di Porto Empedocle, in collaborazione con i funzionari di Catania e di Siracusa, che hanno portato a termine una complessa attività di verifica.

Il tributo viene evaso dal missing trader, soggetto fittizio creato ad hoc per realizzare scambi commerciali esclusivamente cartolari, senza assolvimento degli obblighi fiscali di versamento. Nei confronti dei beneficiari della frode carosello e dei soggetti prestanome, tutti residenti nel territorio siciliano, è stato disposto il sequestro per equivalente di beni immobili e conti correnti per un importo complessivo di oltre 1 milione di euro.

L'attività d'indagine, avviata nel 2014, ha riguardato un operatore nazionale con funzione di missing trader, che avrebbe effettuato acquisti intracomunitari da un noto operatore francese e li avrebbe reimmessi sul mercato nazionale tramite il cosiddetto "dropshipping”, sistema di vendita per il quale il venditore commercia un prodotto senza averlo fisicamente nel proprio magazzino.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X