RIFIUTI

Raccolta differenziata ad Agrigento fra luci e ombre

Mentre il Tg1 accende i riflettori su «Agrigento la città più virtuosa» – e lo fa perché non è passato inosservato il dato del 69,37 per cento di raccolta differenziata: dato raggiunto in pochi mesi – in città gli abitanti continuano a segnalare, e talvolta lo fanno anche con veemenza, il riformarsi di discariche in luoghi dove gli immondezzai erano stati appena rimorsi; «mancanze» da parte degli operatori ecologici che lasciano cadere, e non raccolgono, cartacce o altri rifiuti dopo aver svuotato i mastelli e addirittura carenze di secchielli nel rione balneare di San Leone dove agrigentini e turisti, negli ultimi giorni, si stanno trasferendo.

Criticità che l’amministrazione comunale sta cercando naturalmente d’affrontare e risolvere. E ieri, ancora una volta la polizia municipale, ha elevato sei multe: sono stati pizzicati i cosiddetti «lanciatori seriali», ma sono stati individuati incivili anche grazie all’esame del contenuto dei sacchetti dei rifiuti.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X