TRIBUNALE

Uccise a coltellate un 22enne a Canicattì, condannato a 30 anni

Il gup del Tribunale di Agrigento, Alfonso Malato, ha condannato a 30 anni di reclusione Daniele Lodato, 34 anni, di Canicattì, imputato dell’omicidio del ventiduenne Marco Vinci, ucciso a coltellate il 17 giugno dell’anno scorso davanti a un pub di piazza San Domenico, nel comune dell’agrigentino.

La pena inflitta è la stessa proposta dal pm Alessandra Russo che, però, chiedeva anche il riconoscimento dell’aggravante della premeditazione. L’esclusione di questa circostanza, invece, ha evitato l’ergastolo. Riconosciuta, invece, l’aggravante dei futili motivi.

L'omicidio è stato consumato al culmine di una banale lite, avvenuta poco prima dentro il pub. Lodato, dopo avere avuto una colluttazione con Vinci e alcuni suoi amici, si sarebbe allontanato per prendere l’auto sulla quale c'era un coltello, e consumare la vendetta.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X