AUTOMOBILISMO

Rally dei Templi a fine luglio, il fascino della gara in notturna

di
rally dei templi, Agrigento, Sport
Di Benedetto al Rally dei Templi 2017

Si disputerà a fine luglio (sabato 21 e domenica 22) la nuova edizione del Rally dei Templi, organizzato dall’Automobile Club Agrigento che si correrà in notturna.

"La storia dei rally è in gran parte legata ad esaltanti sfide alla luce della Luna e quest’anno abbiamo voluto ricreare quest’atmosfera magica – dice il presidente dell'Automobile Club Agrigento Salvatore Bellanca – certi che i piloti sapranno apprezzare questa nostra scelta”.

Tecnicamente la gara si presenta con un percorso rinnovato per il 50%. Alla confermata prova di Cianciana, la più lunga con i suoi 11,2 km, sono state aggiunte la classica Montaperto, che sfrutta i quasi 5 km iniziali della P.S. Agrigento dello scorso anno per concludersi dopo quasi 10 km in contrada Businè, e la classicissima “Crocca” di 4,1 km. Le prime due prove saranno ripetute tre volte e la Crocca due volte soltanto, per un totale di 71,2 chilometri di settori cronometrati.

Il via, un minuto dopo la mezzanotte del 21 luglio sarà dato dal Lungomare Falcone di San Leone, la frazione balneare di Agrigento che ospiterà il Parco Assistenza e l’arrivo della gara, fissato alle 12,30 di domenica 22 luglio.

Già confermate le presenze di Fofò Di Benedetto, che ieri si è imposto nel Rally di Caltanissetta, Gabriele Morreale e Pietro Gandolfo, protagonisti della scorsa edizione, così come quella di Totò Zambuto tra le Autostoriche. L’apripista d’eccezione sarà Miki Biasion, campione del mondo rally nel 1988 ed ’89.

Le iscrizioni al rally agrigentino si chiuderanno 6 giorni prima del via: le cartine del percorso e la sono già disponibili sul sito www.rallydeitempli.it e sulla pagina facebook dedicata. Le verifiche sportive ante-gara si svolgeranno sabato 21 in piazza Cavour a Favara.

Lo scorso anno la gara fu vinta dalla Fiesta R5 di Fofò Di Benedetto e Roberto Longo, mentre tra le Autostoriche si impose la Porsche 911 di Totò Zambuto e Antonio Piparo, vincitori assoluti nel 1986 della prima edizione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X