L'EMERGENZA

Il porto di Sciacca sommerso dai rifiuti, i pescatori attaccano il Comune

di

La situazione al porto di Sciacca rimane difficile e la zona continua a essere mantenuta nel percorso del bus turistico scoperto che anche ieri ha portato i turisti lungo la via Cristoforo Colombo, dove ci sono rifiuti, e sulla banchina, dove l’immondizia, compresa anche attrezzatura utilizzata per la pesca, ma anche casette, di polistirolo e di legno, rimangono accatastate ai bordi dell’isola ecologica. Ma dopo la cooperativa Pescatori, con il presidente, Nino Randazzo, anche la cooperativa Madonna del Soccorso, con il direttore, Calogero Bono, consigliere comunale di opposizione e candidato a sindaco, scarica sull’amministrazione comunale.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X