LA CRISI

Akragas, ancora un rinvio con gli iraniani: la trattativa si tinge di giallo

di

Il visto è arrivato, anzi non ancora. Arrivano in questa settimana, se ne parla la prossima. Ormai è tutto fatto, c’è solo da limare qualche dettaglio. La trattativa per la cessione dell’Akragas all’imprenditore iraniano Karimouee si tinge di giallo. Data per fatta a più riprese, sebbene dall’attuale proprietà non è arrivata mai alcuna dichiarazione ufficiale. Si continua a rinviare di settimana in settimana e adesso alcune indiscrezioni ipotizzano che potrebbe esserci stata una frenata e che l’uomo d’affari iraniano non sarebbe così certo di venire in Italia e rilevare il club.

L’ultima informazione ufficiosa che i protagonisti della trattativa hanno fatto filtrare è che i ritardi nel viaggio italiano del manager e imprenditore sarebbero legati al Ramadan. Karimouee non vorrebbe venire in Italia prima della conclusione della festività islamica che termina il 14 giugno. Una mossa che ha un po’ spiazzato tutti perché si attende ormai da settimane il suo arrivo in città e le assicurazioni date dal mediatore iraniano, che da tanti anni vive e lavora nell’Agrigentino, sono perentorie.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X