IL CASO

Il Comune di Agrigento batte cassa: dall’Asp attende 8 milioni

Rimborsi mancati. Casse comunali che fanno «acqua» da tutte le parti e «spettro» di dissesto finanziario sempre più vicino. C’è stato - inevitabilmente, visto che Lillo Firetto è il vice segretario, - anche il Comune di Agrigento, così come quelli aderenti all’Anci, davanti alla sesta commissione all’Ars. E anche Agrigento ha rendicontato sul «dramma» mancati rimborsi da parte dell’Asp che vive.

«L’Asp dovrebbe rimborsare ai Comuni il 50 per cento delle spese sui ricoveri psichici. Si tratta di una assistenza sanitaria minimale – ha spiegato ieri il sindaco di Agrigento, nonché vice segretario dell’Anci, Lillo Firetto - . Rimborsi che però non ci sono. Il Comune di Agrigento deve ottenere ben 8 milioni di euro dall’Asp di Agrigento. Quando la mia amministrazione si è insediata ha iniziato a fare diversi solleciti e diffide all’azienda sanitaria provinciale, poi nel 2016 gli abbiamo fatto causa».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X