TRIBUNALE

Condannato per abusi sessuali su minori, meccanico di Sambuca fa ricorso

di

La difesa ha impugnato la sentenza di primo grado che ha condannato Vito Mangiaracina, di 64 anni, meccanico di Sambuca, a 7 anni di reclusione per violenza sessuale nei confronti di due minori e il processo d’appello si aprirà il 20 giugno prossimo davanti ai giudici della Corte di Appello di Palermo. In primo grado il pubblico ministero Carlo Boranga, della Procura della Repubblica di Sciacca, aveva chiesto la condanna a 12 anni per Mangiaracina e l’assoluzione per prostituzione minorile. I giudici hanno assolto l’imputato dall’accusa di prostituzione minorile e lo hanno condannato, a una pena inferiore rispetto a quella sollecitata dall’accusa, per violenza sessuale.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X