In Belgio dirigente di una squadra di calcio, ad Agrigento ricercato per mafia: l'arresto di Fragapane

È stato individuato e arrestato all’aeroporto di Roma Fiumicino, Daniele Fragapane. Era latitante da tre mesi. Il suo ordine di cattura è partito lo scorso 22 gennaio con l'operazione Montagna che ha disarticolato le cosche dell'agrigentino, come quella di Raffadali, Aragona, Sant'Angelo Muxaro, San Biagio Platani, Santo Stefano di Quisquina, Bivona, Alessandria della Rocca, Cammarata e San Giovanni Gemini.
Daniele Fragapane si era ben nascosto in Belgio, dove riuscito inserirsi bene, facendo il dirigente di una squadra di calcio e conducendo una vita apparentemente normale.

Nel blitz antimafia, ordinato dalla Dda di Palermo, furono arrestate 58 persone. Le accuse per Daniele Fragapane sono di associazione di stampo mafioso armata e tentata estorsione. Secondo gli inquirenti il 32enne fa parte della famiglia mafiosa di Santa Elisabetta, con il ruolo di consigliere di Francesco Fragapane, ritenuto capo mandamento della “Montagna”.

 

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X