CARABINIERI

Tentato furto in una villa confiscata alla mafia a Siculiana, due arresti

di

Due ladri empedoclini sono entrati in una lussuosa villetta confiscata alla mafia a Siculiana in pieno giorno. I due stavano arraffando il possibile quando alcuni cani in giardino hanno cominciato ad abbaiare. Intanto un vicino si è insospettito ed ha telefonato al 112.

Sul posto due pattuglie dei carabinieri della stazione di Siculiana hanno circondato la villetta, hanno fatto irruzione all'interno, sorprendendo i due nella villa. A bordo del loro furgone Fiorino, i due avevano già caricato una cappa da cucina ed un tapis roulant. I carabinieri li hanno perquisiti e addosso avevano arnesi da scasso, che sono stati sequestrati.

I due sono stati identificati e arrestati con l’accusa di furto in abitazione. Sono così scattate le manette ai polsi di Gerlando Attardo e Alessio Migliara, entrambi di 35 anni originari di Porto Empedocle. L’autorità giudiziaria ha subito disposto gli arresti domiciliari.

Dieci giorni fa a Naro i carabinieri avevano arrestato due ladri per il colpo in una abitazione a Naro. I due, uno dei quali è minorenne, durante le fasi concitate della rapina avrebbero anche ferito l’anziano proprietario.

I carabinieri della stazione di Naro e quelli della compagnia di Licata avevano eseguito due ordinanze di custodia cautelare, emesse su richiesta della procura della repubblica di Agrigento e della procura dei minori di Palermo, facendo scattare le manette con l'accusa di rapina pluriaggravata e lesioni aggravate.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X