OPERAZIONE MONTAGNA

Mafia ad Agrigento, ordinanza copia-incolla e boss liberi

Direzione distrettuale antimafia palermo, mafia agrigento, operazione montagna, tribunale riesame palermo, Agrigento, Cronaca
Alcuni degli arrestati dell'operazione "Montagna"

Direzione distrettuale antimafia e Tribunale del Riesame ai ferri corti a Palermo. Al centro della frattura l’operazione antimafia “Montagna” contro i boss di Agrigento e provincia – come si legge in un articolo di Riccardo Arena nel Giornale di Sicilia oggi in edicola. Il tribunale del riesame di Palermo, in febbraio aveva rimesso in libertà 28 dei 63 arrestati utilizzando un’identica motivazione per più indagati. In un paio di casi dimenticando di sostituire i nomi, tra un’ordinanza e l’altra.

In questo modo era stata quasi dimezzata un’indagine difficilissima, condotta grazie anche alle testimonianze delle vittime delle estorsioni.

Ma nel giro di poco tempo, tra fine gennaio e fine febbraio, quasi la metà di coloro che erano finiti in cella erano tornati nei rispettivi paesi, a diretto contatto con coloro che li avevano accusati. Il motivo? Il presunto copia e incolla della richiesta di arresto.

Mafia ad Agrigento, i 56 coinvolti nella retata dei carabinieri - Nomi e foto degli arrestati

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X