ATI

I Comuni dell'Agrigentino chiedono la risoluzione del contratto con Girgenti Acque

AGRIGENTO. È giunto stamattina il via libera (all’unanimità) dei sindaci dell’Ati di Agrigento alla risoluzione del contratto per inadempienza con la Girgenti Acque S.p.A., la società che dal 2009 gestisce gli impianti idrici in provincia. A votare sì sono stati i rappresentanti di 35 comuni su 43, compreso il capoluogo Agrigento.

A rappresentare l'Assemblea territoriale idrica in tribunale sarà l’avvocato Giuseppe Mazzarella di Palermo, a cui i sindaci si erano già rivolti per un parere circa la percorribilità legale di questa causa.

«Abbiamo approvato un atto di grande responsabilità», ha detto il presidente dell’Ati Enzo Lotà, sindaco di Menfi. «Un provvedimento - ha aggiunto - che conferma l’orientamento delle nostre popolazioni in favore dell’acqua pubblica».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X