ANIMALI

Sciacca, diciassette randagi rimessi in libertà

di

SCIACCA. Diciassette cani reimmessi in libertà in varie zone di Sciacca, dalla contrada Perriera alla località Isabella, da Cutrone al Fondo La Seta. Si trovavano nella struttura Multiservice Bono di Sciacca, una tra quelle convenzionate con il Comune. Dovevano essere 18 i cani da liberare ieri, ma uno è stato adottato proprio nelle ore che hanno preceduto la reimmissione in libertà e per lui c’è stata una destinazione diversa.

Altri 15, secondo quanto ha comunicato ieri il tecnico comunale Vincenzo Saladino, che segue quest’attività, verranno reimmessi in libertà nei prossimi giorni. Si trovano nel canile Ciupei di Santa Margherita Belice. L’obiettivo è di fare spazio per nuovi accalappiamenti di cani randagi che si trovano nel territorio, circa 200 secondo quanto reso noto, nei giorni scorsi, dal sindaco. Il Comune spende circa 300 mila euro all’anno per custodia e mantenimento dei cani nelle strutture convenzionate

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X