CORTE DEI CONTI

Licata, faceva la cresta sulle carte d’identità: l'ex economo risarcirà il Comune

di

LICATA. Nel 2014 non aveva versato le somme riscosse per il rilascio delle carte d'identità giustificando l'ammanco con il fatto che gli utenti ritiravano il documento promettendogli che avrebbero pagato in seguito, senza poi saldare effettivamente il debito.

Ora Vincenzo Faraca, 68 anni, all'epoca economo comunale, è stato ritenuto dalla Corte dei conti responsabile dell'ammanco e condannato a restituire 12.595 euro. Nelle motivazioni della sentenza la Corte bacchetta pesantemente l'amministrazione per l'omesso controllo.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X