SANTA MARGHERITA BELICE

Strage dei cani a Sciacca, prime richieste d'adozione per i cuccioli sopravvissuti

di

SCIACCA. Da Milano e da Venezia sono arrivate ieri le richieste di adozione di due cuccioli scampati alla strage di contrada Muciare, a Sciacca, che si trovano nell’«Oasi» di Santa Margherita Belice gestita da Chiara Calasanzio. Nella struttura sono arrivati da Sciacca cinque cuccioli e nove cani adulti. Quattro i cani adulti già sterilizzati e cinque sono tornati a Sciacca per la sterilizzazione in attesa di essere trasferiti ancora a Santa Margherita Belice.

«L’adozione dei cani adulti è più problematica – dice Chiara Calasanzio – ma contiamo di fare qualcosa. Per i cuccioli, invece, continuano ad arrivare richieste, ma, chiaramente, si può procedere soltanto a seguito dell’autorizzazione del servizio veterinario». I cani scampati alla strage di Muciare che si trovano a Santa Margherita «stanno tutti bene – dice Chiara Calasanzio – e speriamo che per loro arrivi presto l’adozione».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X