PIANO DI RICERCHE

Pensionato di Racalmuto scomparso da due mesi, di Alaimo nessuna traccia

RACALMUTO. Giuseppe Alaimo, il pensionato sessantaduenne scomparso da gennaio, non è a Racalmuto. Non è stato trovato dal piano provinciale di ricerche persone scomparse, durato sei giorni, e non è stato trovato nemmeno dai cani, della polizia di Stato, per la ricerca di tracce ematiche e cadaveri.

Ieri, dopo tre giorni consecutivi di rastrellamento del centro e delle campagne di Racalmuto, i due pastori tedeschi – «Draco» e «Mia» in forza al nucleo unità cinofile della polizia di Palermo – hanno lasciato il paese. Dopo aver ispezionato, e il loro fiuto è capace di intercettare molecole a distanza di chilometri, l’area dell’abitazione di Peppe Alaimo, quella del Belvedere e della stazione ferroviaria, dove era solito stare, e le campagne delle contrade Gibellina – dove sorgeva il villaggio minerario -, Gargilata, Sacchitello, Garamoli e Bovo, con un elevato margine di certezza, i carabinieri, che si stanno occupando dell’inchiesta, e i poliziotti del nucleo speciale cinofili, hanno concluso negativamente il piano di ricerche cadaveri.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X