COMUNE

Tassa sui rifiuti ad Agrigento, scovati 1.200 evasori

AGRIGENTO. Sono 1.200 gli agrigentini che si sono autodenunciati. Da quando è stato avviato – in tutto il territorio comunale – il servizio di «porta a porta» e s’è registrato il contemporaneo e indiscriminato fiorire di grandi e piccole discariche a cielo aperto, anche fra gli amministratori non s’è parlato d’altro: è il frutto – le discariche – di tutti coloro che non risultano presenti nella cosiddetta anagrafe tributaria. Evasori.

Agrigentini che non hanno mai pagato la bolletta dei rifiuti. Tanti quelli scoperti a seguito delle sanzioni elevate dalla polizia municipale, le ultime quattro – in ordine di tempo – appena ieri. Ma tanti anche coloro che si sono autodenunciati. E questo è stato un successo raggiunto proprio grazie alla raccolta differenziata.

«Sono 1.200 le autodenunce di evasori – ha annunciato l’assessore comunale all’Ecologia Nello Hamel - . Autodenunce che – chiarisce subito - porteranno almeno 450 mila euro di pagamenti Tari per il 2018 è quasi 2.000.000 di euro di recuperi pregressi».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X