DIFFERENZIATA

Cestelli stracolmi in centro ad Agrigento, festival del folklore assediato dai rifiuti

AGRIGENTO. Sacchetti di rifiuti accatastati sopra i cestelli per la raccolta differenziata in piazza Cavour, a pochi passi dal palco dove ieri sono cominciate le esibizioni dei gruppi folk internazionali che partecipano al «Mandorlo in fiore».

Sacchetti e cestelli che, quindi, hanno contribuito a creare «l’atmosfera» e una «scenografia» per niente gradita dagli agrigentini. Montagne di sacchi neri davanti l’ospedale «San Giovanni di Dio» e discarica a cielo aperto, sempre più grande, nella zona industriale fra Agrigento, Favara ed Aragona. È emergenza ormai, nella città dei Templi dove – sia per la fase di «rodaggio» del servizio di «porta a porta» che per l’inciviltà di agrigentini, ma non solo, molti angoli, del centro e della periferia, sono contrassegnati da mini o giganti immondezzai.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X