L'EVENTO

Arriva la pioggia, niente fiaccolata alla sagra del Mandorlo in fiore ad Agrigento

AGRIGENTO. Qualcuno – neanche tanto ironicamente – l’ha già definita: «La maledizione della Sagra». Ancora una volta - nonostante la kermesse folklorica internazionale sia stata, di fatto, spostata da febbraio a marzo – a mettere in ginocchio il «Mandorlo in fiore« è il maltempo. Ieri pomeriggio, era tutto pronto. Davanti a palazzo dei Giganti c’erano già molti dei componenti dei gruppi folk e c’erano gli agrigentini. Prima dell’orario prestabilito, Comune di Agrigento e Parco archeologico, d’intesa, hanno deciso – visto il peggiorare delle condizioni meteo – un rinvio. Niente «Fiaccolata dell’amicizia», ieri, dunque.

«Fiaccolata» che si terrà oggi, alle 18. «Un rinvio di poche ore per consentire la massima fruizione della suggestiva fiaccolata per le vie della città, al maggior numero di spettatori valorizzando artisticamente i gruppi internazionali» – è stato reso noto, poco prima dell’atteso evento, da palazzo dei Giganti - . Ieri, però, è arrivata la notizia di quella che è una vera e propria novità – targata edizione 2018 – per il «Mandorlo in fiore». Quest’anno il tempio d’oro verrà assegnato con voto popolare.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X