GUP AGRIGENTO

Stalking, rinvio a giudizio per il soprintendente ai Beni culturali di Caltanissetta

AGRIGENTO. Il Gup di Agrigento, Alfonso Malato, ha rinviato a giudizio Vincenzo Caruso, ex direttore del museo «Luigi Pirandello» di Agrigento e attuale soprintendente ai Beni culturali di Caltanissetta. Caruso, 62 anni, è accusato di stalking a sfondo sessuale nei confronti di un’impiegata.

Secondo la Procura, Caruso - difeso dagli avvocati Vincenzo Caponnetto e Walter Tesauro - avrebbe fatto apprezzamenti a sfondo erotico e avuto atteggiamenti provocatori sul posto di lavoro «finalizzati ad avere rapporti sessuali» con una dipendente.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X