IL CASO

Teatro e palazzetto dello sport chiusi, a Licata monta la protesta

di

LICATA. Strutture chiuse e associazioni che protestano. A Licata restano sbarrate le porte del teatro comunale «Re Grillo» e del palazzetto dello sport «Nicolò Fragapane». Da quattro mesi il contenitore culturale della città, il teatro è inagibile e nonostante siano stati avviati i lavori per la sistemazione delle criticità riscontrate, ancora l’obiettivo non è stato raggiunto. Meno datata, ma pur sempre grave, la chiusura del palazzetto dello sport.

Ieri sono tornati a farsi sentire i ragazzi delle associazioni sportive Limpiados e Alikada, che hanno svolto, fino a quando era aperto, le attività agoniste al palazzetto di via Marocco, attiguo allo stadio Dino Liotta. «Torniamo a sollecitare la politica e l’amministrazione comunale - hanno scritto in una nota Angelo Cellura (Limpiados) e Roberta D’Addeo (Alikada) - per la riapertura dell’impianto sportivo».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X