TRIBUNALE

"Vendeva polizze false nell'Agrigentino", assicuratore salvato dalla prescrizione

di

AGRIGENTO. La depenalizzazione lo aveva salvato già in primo grado perché le accuse di «uso di atto falso» non erano più punibili in base a una recente legge entrata in vigore durante il processo, nel 2016. In appello ci ha pensato la prescrizione a cancellare il resto delle accuse.

Nemmeno un giorno di reclusione per Per Fortunato Cannella, 44 anni, di Grotte, colpevole – secondo quanto hanno accertato due gradi di giudizio – di avere truffato mezza provincia di Agrigento, vendendo polizze fasulle, e avere fatto perdere le sue tracce.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X