BASKET

Vittoria con brivido per la Fortitudo Agrigento, Scafati sfiora la rimonta

di

AGRIGENTO. Con Zilli a mezzo servizio e Zugno fuori per infortunio, Agrigento fa sua la sfida con Scafati, nonostante abbia dilapidato il vantaggio di 20 punti accumulato alla fine delle prime due frazioni di gioco. Non pecca di presunzione Scafati, ma al PalaMoncada nessuna squadra ospite ha vita facile. Finisce 82-79.

Assente «Predator» Brandon Sherrod, Perdichizzi si affida ai due fratelli Spizzichini, Ammannato, Lawrence e Santiangeli. Ciani che deve fare a meno del playmaker titolare manda sul parquet Cannon, Evangelisti, Ambrosin, Zilli e affida le chiavi di regia a Williams.

L'avvio di gara è di marca salernitana che trova dall'arco le soluzioni che consentono il primo allungo (5-10 al 4'). Zilli non è al 100% e Ciani fa alzare dalla panchina Guariglia. Sono le triple di Evangelisti e Williams a scuotere i locali, al 9' la Moncada trova prima il meritato aggancio e subito dopo i punti del sorpasso (23-21).

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X