L'AUTOPSIA

Morto per annegamento il pescatore di Porto Empedocle

AGRIGENTO. Dubbi ce ne sarebbero pochi. Anzi, forse niente. Il pescatore quarantunenne, Aristide Daino, ritrovato morto venerdì mattina nelle acque antistanti all’area portuale di Porto Empedocle, è annegato.

Il medico legale dell’università di Palermo – incaricato dal sostituto procuratore, titolare del fascicolo di inchiesta, Antonella Pandolfi, - ha effettuato ieri, all’obitorio del cimitero di Porto Empedocle, l’autopsia.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X